Snack calmanti per cani: funzionano?

Lo sappiamo tutti, i nostri amici a quattro zampe possono soffrire lo stress per le cause più disparate come ad esempio: cambi di ambiente, viaggi, nuovo elemento all’interno della famiglia, rumori forti, luci accecanti, ecc…Ovviamente in alcune di queste situazioni bisognerebbe indagare la causa scatenante, che potrebbe essere legata con la paura, e cercare di risolverla per venire a capo del problema magari con l’aiuto di specialisti del settore come medici veterinari comportamentalisti o educatori cinofili. Per quanto riguarda quelle situazioni in cui una causa scatenante non c’è oppure non si può evitare (per esempio temporali, fuochi d’artificio, viaggi, arrivo di un bambino o di una nuova persona in famiglia, traslochi, adozioni, soggiorni in pensione) possiamo ricorrere all’utilizzo di prodotto che ci possono aiutare a gestire queste delicate situazioni. Vediamo insieme quali sono.

Feromoni

Fondamentale nel controllo di queste situazioni è l’utilizzo di feromoni, questi sono sostanze prodotte dagli animali e che hanno su di loro un effetto particolare. Essi sono prodotti da ghiandole esocrine per inviare dei segnali ad altri individui della stessa specie. Sono composti principalmente da acidi grassi e vengono sparsi nell’ambiente circostante in determinate situazioni: la loro produzione non è controllata dall’animale, bensì involontaria. E a seconda delle ghiandole che le secernano, i feromoni determinano una precisa funzione comportamentale dell’animale. Alcuni tipi di feromoni hanno una funzione tranquillizzante, e sono utilizzati per calmare il cane prima di affrontare una situazione di disagio o che lo innervosisce). Attraverso l’utilizzo di questi prodotti si riescono a gestire tranquillamente situazioni di stress conseguenti a viaggi in macchina, aereo, treno oppure a gestire cani che si spaventano durante i temporali o quando vengono effettuati spettacoli pirotecnici. Ottimo prodotto è l’Adaptil che può essere trovato sotto forma di collare, compresse, diffusori e spray. Queste molecole possono essere utilizzate anche per aiutare nell’addestramento.

Integratori alimentari

Ne esistono in commercio di tantissime marche (Zylkene, Sanicalm, Calm Support, ecc) e sono prodotti a base naturale, composti principalmente da erbe che aiutano a far rilassare l’animale. Non hanno un effetto immediato per questo il trattamento dovrebbe essere cominciato 5-6 giorni prima l’evento stressante per poter ottenere l’effetto desiderato. Per molti animali molto efficace è anche l’olio di cannabis, che può essere utilizzando anche per gestire situazioni di dolore cronico.

Alimentazione

Sono disponibili anche diete specifiche che aiutano i cani in condizioni di stress. Esistono sia in formulazione secca che umida. Vi sono, inoltre, anche diete specifiche che aiutano a gestire i problemi intestinali legati allo stress, poiché soprattutto i cani di taglia piccola tendono ad essere soggetti a queste alterazioni che spesso provocano reazioni fisiche, quali disturbi acuti dell’assorbimento intestinale e persino malattie intestinali croniche; queste diete sono formulate e bilanciate per fare in modo di contrastare gli squilibri che lo stress potrebbe causare al sistema gastroenterico del cane.

Si tratta di ottime e pratiche soluzioni che possono aiutare i nostri amici a quattro zampe!!!

Dott.ssa Aurora Busti
Medico Veterinario Barkyn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *