Processionaria nel cane: come evitarla e cosa fare in caso di contatto

Cos’è la processionaria?

La processionaria è un insetto che vive sui pini, ma talvolta anche sui cedri e le querce, che è altamente urticante per l’uomo e per gli animali. Durante l’inverno vivono in nidi biancastri sugli alberi, le larve fuoriescono in primavera. Le larve si nutrono di notte, ma in primavera, quando sono più affamate si calano a terra e si interrano. Loro sono il vero problema poiché sono fortemente urticanti attraverso la loro peluria, gli adulti sono praticamente inoffensivi, anche se, se si sentono minacciati, possono emettere un liquido giallino molto irritante.

I sintomi che provoca nel cane

Sono insetti molto pericolosi per i nostri animali, i peli s’infiggono nella pelle e generano subito un eritema papuloso pruriginoso e diventano molto pericolosi quando entrano a contatto con gli occhi, con le mucose o quando riescono ad entrare nelle vie respiratorie e digestive.
È frequente che il cane ci entri in contatto in quanto passa gran parte del suo tempo con il muso a terra ad annusare. Subito comincerà a sviluppare i seguenti sintomi:

  • salivazione abbondante;
  • dolore;
  • infiammazione grave di bocca, esofago e stomaco;
  • edema della glottide (può essere tale da soffocare l’animale);
  • necrosi della lingua e della mucosa;
  • febbre;
  • anoressia;
  • vomito emorragico;
  • diarrea emorragica.

Cosa fare se il cane ne lecca una?

La prima cosa da fare è cercare di allontanare i peli urticanti dalla bocca facendo lavaggi con l’acqua, si deve prestare attenzione ed utilizzare dei guanti per evitare di rimanere a propria volta urticati. Ovviamente questa non sarà un’operazione facile poiché il cane presenta forte dolore e non sarà collaborativo.
Recarsi poi presso il centro veterinario più vicino così che si possa eseguire una visita completa per capire e valutare l’entità del danno e improntare subito la terapia più adeguata a queste situazioni.

Come posso prevenire che il mio cane ci entri a contatto?

Ovviamente il modo migliore sarebbe evitare di frequentare con il proprio cane zone in cui si ha una forte presenta di alberi che ospitano le processionarie come ad esempio le pinete, molto utile è anche prestare attenzione a quello che fa il cane durante la passeggiata. Inoltre è indispensabile distruggere, attraverso pesticidi, i nidi che formano sugli alberi.

Dott.ssa Aurora Busti
Medico Veterinario Barkyn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *