I cuccioli possono mangiare cibo per adulti?

Il cibo Puppy in cosa è diverso?

Le crocchette Puppy devono soddisfare appieno le richieste nutrizionali di un cucciolo, che come possiamo immaginare, sono ben maggiori rispetto a quelle di un cane adulto.
L’esponenziale crescita corporea dei primi mesi di vita del cucciolo (soprattutto nelle taglie grandi), richiede un enorme dispendio energetico: le puppy rispondono a questa esigenza, in quanto hanno una energia metabolizzatile maggiore. In pratica sono un cibo energetico ben più concentrato del cibo per adulti.
Un’altra importante differenza, rispetto le crocchette per adulti, è la maggiore percentuale proteica. Quest’ultima è essenziale al mantenimento di una crescita ottimale del cani più giovani.
Infine gli alimenti per cuccioli vengono prodotti con adeguati rapporti di Calcio/Fosforo, allo scopo di garantire una ottimale muscolatura e dentizione, per cani attivi e in salute.

Cosa succede se al cucciolo somministro cibo per adulti?

Non dobbiamo subito allarmarci, dopotutto “è la dose a fare il veleno” e dobbiamo quindi usare il buon senso. Se il furto di cibo rientra in piccole quantità (qualche crocca) ma principalmente la dieta del cucciolo è composta dal suo alimento Puppy, non dobbiamo preoccuparci affatto. Diverso è se il cucciolo apprende a voler mangiare solo le crocchette da adulto, ed essendosi saziato con quelle, non andrà affatto nella sua ciotola. Il tutto ripetuto per settimane. Come è facile intuire questo errato comportamento ripetuto nel tempo, porterà il cucciolo a progressive carenze nutrizionali: come i sopracitati Calcio e Fosforo, e ad una carenza proteica, compromettendo così la sua salute e la corretta crescita muscoloscheletrica.

I consiglio del veterinario per il cucciolo

• Alimentarlo con crocchette puppy di qualità e lasciare sempre dell’acqua fresca a disposizione
• Offrire solo snack e giochi per cani, da scegliere in base alla dimensione de cucciolo
• Attenzione all’ingestione di oggetti non edibili (evento frequente nei cuccioli)
• Mai sottovalutare sintomi come vomito e diarrea nei cuccioli
• Dare l’opportunità di socializzare con altri cani (accertarsi sempre che siano cani vaccinati)

Dott.ssa Alessia Troli
Medico Veterinario

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *